Crea sito

Proiezione di "Laicitè, Inch'Allah"

"Laicité, Inch'Allah" di Nadia Al Fani Giovedì 15/05/2014 ore 21:00 presso la Sala Fronte del Porto in via S. Maria Assunta - Padova. Prima e unica proiezione per Padova del film documentario sulla vicenda delle "Primavera" tunisina, con l'aspirazione del popolo tunisino e in particolare delle donne alla libertà e alla democrazia, tra la Tunisia laica che rivendica la laicità delle stato e i fondamentalisti islamici che pretendono, forti del proprio fanatismo religioso, di imporre per legge a tutti i cittadini l'islamizzazione dello Stato.

Rassegna cinematografica

Rassegna locandina

Giunge alla quarta edizione la Rassegna Cinematografica “La Storia il Pensiero, l’Individuo” ideata dal Circolo UAAR di Padova con il contributo del Consiglio di Quartiere 4 del Comune di Padova e che per due giovedì consecutivi di maggio (l'8 e il 15) vedrà la proiezione di film ad ingresso libero presso la Sala Fronte del Porto di via S. Maria Assunta a Padova.

Lettere su Repubblica: Il vuoto oltre la religione - Sull'utilità sociale delle religioni

Il vuoto oltre la religione - Repubblica, martedì 22 aprile 2014, pagina 26.
Caro Augias, qualche giorno fa vi siete occupati del battesimo dei figli dei non credenti: “Due amiche alle prese con il battesimo dei figli”.

"C'era una volta la legge 194" - A. Pompili, A. M. Tormene, M. Maruzzi - il video

Strane commistioni

Non siamo fissati, ma continuiamo a non abituarci a un certo andazzo che vede contaminazioni nulla affatto scontate tra istituzioni laiche e confessioni religiose (in particolare una, indovinate quale!).

Obietto ergo... non sum?

Il cardinal Bagnasco è un simpatico mattacchione che ama i paradossi.

Conferenza Legge 194

Recenti fatti di cronaca e la pubblicazione degli ultimi dati statistici hanno riacceso i riflettori sulla Legge 194/78 (“Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza”).
Anche per questo proponiamo una conferenza sulla sua tormentata applicazione in Italia e nel Veneto:

C'ERA UNA VOLTA LA LEGGE 194
IL DIRITTO ALL'OBIEZIONE DI COSCIENZA E IL DIRITTO ALLA SALUTE RIPRODUTTIVA

Ex cathedra... o quasi

Non ci uniremo neanche stavolta al coro unanime di consensi riguardo alla solita esternazione papale. Nei giorni scorsi, con un intervento ad un'iniziativa di Libera, per ricordare le vittime delle mafie, il pontefice ha detto rivolgendosi ai criminali “Convertitevi” rammentando loro che se non avverrà ad aspettarli sarà la dannazione eterna. Naturalmente telegiornali, agenzie e carta stampata hanno fatto a gara per dare a questa notizia “inaudita” tutto lo spazio possibile. Chissà perché ma non ci siamo entusiasmati più di tanto a questa ennesima uscita papale.

Se la cerimonia è laica

A Padova alla fine di marzo si svolgerà l'ultimo dei tre incontri del corso per "celebranti laici"; fortemente voluto dall'UAAR, per fornire a quanti non si riconoscono nei riti religiosi, figure professionali di celebranti molto diffusi in altri Paesi in particolare quelli anglosassoni. Dal Circolo UAAR di Padova sono tre i soci che hanno accettato questa sfida su territori in cui le religioni e in particolare la confessione cattolica hanno l'esclusiva e l'imprimatur.

The great religious swindle?

Parafrasando un celebre (brutto) film sull'epopea del gruppo punk dei Sex Pistols, The great rock'n'roll swindle (cioè la grande truffa del rock'n'roll), sostituendo a rock'n'roll l'aggettivo religious, vorremmo rendere in qualche modo palpabile il senso del grande tam tam mediatico, riguardo alle presunte apparizioni della madonna a Medijugorie, che continuano da ben 33 anni.

Tags: 

Pagine

Iscriviti a Blog del Circolo Uaar di Padova RSS