Crea sito

Tu sei qui

The great religious swindle?

Parafrasando un celebre (brutto) film sull'epopea del gruppo punk dei Sex Pistols, The great rock'n'roll swindle (cioè la grande truffa del rock'n'roll), sostituendo a rock'n'roll l'aggettivo religious, vorremmo rendere in qualche modo palpabile il senso del grande tam tam mediatico, riguardo alle presunte apparizioni della madonna a Medijugorie, che continuano da ben 33 anni.
Dal nostro, sommesso, punto di vista. Questo sconosciuto villaggio della Bosnia Erzegovina, con soli 4 mila abitanti, è divenuto ormai una enclave italiana e veneta in particolare. E siamo letteralmente circondati da vicini di casa, colleghi che si prendono intere settimane di ferie, tutti che ci vanno e tutti che “sentono” qualcosa che non sanno descrivere. Sarà questione di endorfine, che si scatenano nei luoghi affollati (sarebbe da rileggere quanto scrisse parecchi lustri fa il medico e sociologo Gustave Le Bon prima ancora di Freud che lo cita nel saggio “Psicologia delle masse e analisi dell'io”) non diversamente dall'emozione che si “sente” al torneo del 6 Nazioni di rugby o ad un concerto di Bruce Springsteen, tant'è.
Ognuno sia libero di fare e andare dove vuole ma qui, se non si vuole essere irrimediabilmente sprovveduti, ci sono tutti gli elementi per pensare all'abuso della credulità popolare. Di miracoli non se ne vedono, anzi a dirla tutta un prete di 54 anni è morto durante una Via Crucis il venerdì santo nel santuario, in compenso ci sono molti cosiddetti “pellegrini” che tornano con seri problemi agli occhi per avere mirato a lungo il sole alla ricerca di strani giochi di luce (si veda il sito medico on line MED, per chi è interessato ad approfondire). Inoltre, come testimonia una recente inchiesta del Venerdì di Repubblica, si scopre che una delle veggenti è intestataria dell'ostello che accoglie i pellegrini. Veggenti vere superstar, con security al seguito, tengono famiglia, vanno in giro e raccolgono laute mance, e le loro performance (la madonna che appare solo a loro) sono in vendita in dvd poche ore dopo a 15 euro in tutti i negozi di Medjugorje.
Un (brutto) film già visto. Come ben scritto nel libro “L'imbroglio di Medjugorje” di Raffaele Ascheri per la Kaos edizioni. Che non troverete però presso le libreria delle Edizioni Paoline.

Tags: