Crea sito

Tu sei qui

A Mestre c'eravamo anche noi

Manifestazione CGIL a Mestre

A detta di molti mestrini la manifestazione oceanica di martedì 6 settembre in occasione dello sciopero generale proclamato dalla CGIL ha avuto numeri d'altri tempi. 50.000 persone che tentavano di occupare Piazza Ferretto non si vedevano dagli anni Settanta.
Tra le migliaia di persone con sigle e bandiere, un gruppetto issava cartelli con scritte come "Il papa veste Prada e tu?", o "Non ho Concordato un bel nulla". Eravamo noi, dell'UAAR, che abbiamo tentato, con successo viste le reazioni, di mettere un po' di colore alla manifestazione. Precisiamo: l'UAAR non ha aderito ufficialmente allo sciopero contro la manovra indetta da un sindacato perché questo esula dai suoi scopi sociali. Ma i soci dei Circoli Veneti hanno voluto partecipare a titolo personale per sottolineare come nella manovra di oltre 50 miliardi di euro non cè un centesimo che vada a scalfire le molte prebende che favoriscono la Chiesa Cattolica in questo Paese. Ormai tutta la stampa, opinionisti e gente comune, sta manifestando tutta l'indignazione per l'inconcepibile "flusso" di danaro che viene dato ad una confessione religiosa tra esenzioni fiscali, oneri di urbanizzazione secondaria, 8xmille (lo ripetiamo sempre, anche le quote non dovute), contributi per manifestazioni come il Congresso Eucaristico di Ancona ecc. Di queste ore la notizia che il Comune di Roma ha scoperto diversi casi di attività commerciali di proprietà della Chiesa cattolica (ma anche di quella evangelica metodista) che non pagano l'Ici e ha avviato tramite Aequitalia diversi contenziosi. Si parla di cliniche private, palestre, case per ferie, alberghi. Ma i cattolici non hanno nulla da dire? Come ripetiamo in un vecchio slogan, "la Chiesa si interessa della tua anima: perché vuole i tuoi soldi?"
A Mestre c'eravamo per dire che è bene che a pagare siano le caste prima di tutto. Tra queste quelle ecclesiastiche sono le più odiose anche perché hanno la faccia tosta di fare ad altri "la predica".
Padova 09/09/2011