In questo articolo di Repubblica il professor Giuseppe Macino introduce questa vera e propria rivoluzione nella biologia.

Cos’è l’epigenetica?

Il DNA è una doppia elica composta da una lunga sequenza di quattro unità: le basi azotate A, T, C e G.

Nucleosomi

Il DNA contiene l’informazione per tutte le funzioni del nostro corpo e si trova nel nucleo delle cellule; qui il DNA è avvolto in modo progressivo e ordinato, prima intorno ad un gruppo di proteine chiamate istoni dando origine a strutture chiamate nucleosomi, dopo di che i nucleosomi sono sottoposti ad ulteriori livelli di compattamento fino a formare i cromosomi.
Tutte le nostre cellule hanno lo stesso genoma, però ne leggono parti diverse.
Il DNA e gli istoni portano segnali chimici, chiamati “modifiche epigenetiche” che indicano alle cellule quali parti dell’informazione devono essere lette o saltate. L’epigenoma è l’insieme di tutte le modifiche chimiche che si trovano sul DNA e sugli istoni di una cellula in uno specifico momento.

A cosa serve l’epigenoma?

L’epigenoma è fondamentale durante i processi vitali; i meccanismi epigenetici sono alla base dello sviluppo embrionale, permettono l’adattamento all’ambiente e intervengono nella regolazione delle funzioni metaboliche.
Anche le piante hanno dei meccanismi epigenetici che permettono loro di rispondere a cambiamenti nelle condizioni ambientali.
L’epigenoma attiva e disattiva programmi di lettura del DNA in risposta a stimoli ambientali. Errori nei processi epigenetici concorrono all’insorgere di molte patologie, tra cui il cancro.
Correggere gli errori epigenetici è difficile, ma possibile, perciò c’è grande interesse verso lo sviluppo di farmaci epigenetici per la cura e il trattamento delle malattie.

Cos’è Epigen?

Epigen è uno dei Progetti Bandiera del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).
EPIGEN rappresenta un nuovo modo di organizzare la ricerca in Italia, basato sulla creazione di una rete nazionale di collaborazione scientifica, con scambio di competenze, condivisione di infrastrutture e formazione di giovani.
Lo scopo ultimo è quello di aumentare la competitività e la visibilità della ricerca italiana.

L’obiettivo di Epigen

L’obiettivo di EPIGEN è capire come i meccanismi epigenetici regolino i processi biologici, determinino la variazioni fenotipiche e contribuiscano all’insorgere e alla progressione delle malattie.
Il progetto è multidisciplinare e coinvolge più di 50 gruppi di ricerca italiani che lavorano in stretta collaborazione e utilizzano tecnologie di ultimissima generazione.

Le ricerca di Epigen

I ricercatori EPIGEN usano diversi modelli sperimentali per studiare il ruolo dell’epigenetica in processi fisiologici e patologici.
Le ricerche si focalizzano sulle alterazioni epigenetiche alla base delle malattie e sullo sviluppo di terapie epigenetiche, sul controllo epigenetico della risposta all’ambiente e sulla riprogrammazione cellulare.

Epigen e i giovani

EPIGEN investe nella formazione dei giovani ricercatori che partecipano al Progetto e lo fa sia attraverso un programma di corsi sia attraverso la promozione di stage in Italia e all’estero durante i quali i giovani ricercatori possono acquisire nuove competenze e stabilire nuove collaborazioni.

Scarica il poster!

Epigenetica: il documentario del progetto EPIGEN

Epigenetica: Come il nostro corpo memorizza il mondo, documentario scientifico nato dalla collaborazione tra Università Statale di Milano, CNR e Civica Scuola di Cinema della Fondazione Milano vince il Premio Filmagogia “Cinema e Formazione” Venezia 2017.

Un riconoscimento prestigioso per tutto il cast di un documentario che, unico nel suo genere, nasce dalla sinergia e la creatività degli studenti della Civica Scuola di Cinema e dei ricercatori del progetto EPIGEN.

Il documentario – diretto da Paolo Turro – nasce nell’ambito del progetto EPIGEN, da un’idea di Giuseppe Macino, direttore del progetto, Giuseppe Testa, direttore del programma di Disseminazione e Politiche Sanitarie del progetto e docente di Biologia molecolare in Statale, in collaborazione con Luca Chiapperino e Giuseppe D’Agostino, all’epoca delle riprese dottorandi del laboratorio di Epigenetica delle cellule staminali, diretto dal professor Testa presso l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO).

EPIGEN e EPIGENOMICA
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: