Crea sito

 


Presidenti onorari:

Laura Balbo

Carlo Flamigni
Danilo Mainardi
Piergiorgio Odifreddi
Pietro Omodeo
Floriano Papi
Valerio Pocar
Sergio Staino

 


QUESTIONARIO ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 - COMUNE DI PADOVA

L'UAAR - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - è un'organizzazione filosofica non confessionale, democratica e apartitica.

In quanto Associazione di Promozione Sociale svolge attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi.

In questa occasione intende raccogliere e diffondere attraverso i propri canali informazioni che si ritengono utili nella vicina scadenza elettorale amministrativa.

Poniamo perciò alcune domande inerenti le nostre tematiche statutarie ai candidati Sindaco per il Comune di Padova.


1 - Sussidiarietà
In campo educativo, sociale e sanitario cosa pensa della sussidiarietà, in particolare quando il privato sociale esprime una visione religiosa?

2 - Risorse economiche
In un momento di ridotta disponibilità di risorse, cosa risponde a chi invita a recuperarne dalla rinegoziazione delle convenzioni stipulate dal Comune con FISM e SPES, che vincolano al sostegno economico di scuole dell'infanzia e nidi integrati di matrice confessionale, oltre che dai tagli ai contributi per l'edilizia di culto, dalla rigorosa applicazione della normativa tributaria sulle proprietà immobiliari riconducibili alla Chiesa Cattolica Apostolica Romana, e dal blocco dei finanziamenti a realtà confessionali già sostenute da Stato e Regione?

3 - Cerimonie civili
Considerata l'avanzata secolarizzazione della nostra società ritiene possibile, per la celebrazione di funerali civili, offrire l'utilizzo oltre alla Sala del Commiato di Chiesanuova, di spazi opportunamente allestiti presso centri civici e sociali, in prossimità dei luoghi in cui si è vissuto?
Analogamente, di ampliare orari e giorni per la celebrazione dei matrimoni, e di concedere altri spazi, oltre alla Sala Paladin e alla Sala Cerimonie di piazza Capitaniato, del patrimonio monumentale della città a questo fine?

4 - Simboli e riti
Come valuta la presenza di simboli religiosi (eccetto quelli storici di valore artistico) nelle sedi di istituzioni e servizi pubblici, la celebrazione di atti di culto negli stessi ambiti e il coinvolgimento attivo di funzionari pubblici in riti confessionali?

5 - Cittadini e società
"In "Politica" Aristotele indica l'elemento distintivo di una città in quella macchina che è in grado di tenere assieme persone diverse. O succede questo, oppure non è una città. Magari è una comunità, in cui le persone sono unite da un elemento comune, un ideale, un'appartenenza religiosa e in cui ci si riconosce con logiche di appartenenza: chi non appartiene in qualche senso è escluso o tollerato. La città è un'altra cosa: è lo spazio vero della laicità, lo spazio vero del confronto." (cit.: sito UAAR)
Cosa risponde a chi ritiene che oggi una delle maggiori responsabilità di un amministratore, anche locale, è di salvaguardare e rispettare i diritti e i doveri individuali degli amministrati, senza incentivare pericolose forme di comunitarismo identitario?

6 - Festa del neonato
In una visione di pari opportunità e rispettosa di ogni appartenenza e posizione sociale, politica e culturale, è disponibile a farsi promotore per l'istituzione di una Festa del neonato, come celebrazione pubblica di tutte le nascite e riconoscimento del neonato quale nuovo cittadino?

7 - Laicità
Cosa pensa sia la laicità?


L'UAAR non ha punti di riferimento in alcun partito politico. Rileva come molti partiti, pur autodefinendosi "laici", nella pratica sostengano iniziative di stampo confessionale. L'UAAR valuta i fatti: è critica nei confronti di ogni azione che sfrutti le credenze religiose per ampliare i propri consensi, e mette coloro che si definiscono laici di fronte alle loro responsabilità e ai loro pretesi richiami ideologici.

Rispettando i propri soci e simpatizzanti, ritenendoli capaci di ragionare con la propria testa, l'UAAR durante le campagne elettorali a ogni livello, laddove è possibile, raccoglie le parti dei programmi elettorali delle varie liste relative ai propri scopi sociali, mettendole a disposizione di tutti i cittadini attraverso i propri canali informativi. Cerca inoltre di entrare in contatto con un insieme plurale e trasversale di candidati, di tutte le liste, rivolgendo loro le stesse domande, specifiche sui temi statutari, e impegnandosi a diffondere le risposte che giungeranno, usando i canali informativi a disposizione (siti internet, blog, notiziari via email, riunioni, ecc.).


Membro associato della
International Humanist
& Ethical Union
e della Fédération
Humaniste Européenne
Associazione di promozione sociale iscritta al registro nazionale (n. 141)

 

Circolo di Padova
Tel. 349-3911201
padova@uaar.it
www.uaar.it/padova

gruppo facebook uaar padova

facebook.com/uaar.padova