Crea sito

Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti
Circolo di Padova
Newsletter n. 10 - 13/07/2011

 

 

Sommario

  1. Scuole paritarie

  2. Fecondazione artificiale

  3. Abusi

  4. Selvazzano e gli altri

  5. Divieti e deroghe

  6. Salboro incontra

  7. Identità 

  8. Regole e deroghe

  9. Pirio

  10. Testamento biologico

  11. Sbattezzi online

  12. In tv

  13. I difetti degli atei

  14. La cura

  15. A Bruxelles

  16. Solidarietà

  17. UAAR virtuale

  18. Erogazioni liberali

  19. Nuovo numero



1 – Scuole paritarie
Con nota del 16 giugno richiamante gli atti del 28 aprile 2011 la Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto ha decretato l’assegnazione dei contributi statali dovuti alle scuole paritarie per l’a.s. 2010/11, disponendo il trasferimento agli Uffici Scolastici Territoriali del relativo saldo. Ricordiamo che le scuole paritarie del Veneto, tranne che nel settore per l'infanzia (dove ci sono anche scuole paritarie comunali), sono quasi esclusivamente cattoliche. La cifra disponibile e assegnata per il 2010/11  è nel complesso pari ad euro 43.604.850,49, così suddivisa: scuola per l'infanzia 30.430.591,84 euro, scuola primaria 11.627.633,76 euro, scuole secondarie di I e II grado 1.546.624,89 euro. La provincia di Padova, con l'assegnazione di 8.785.793,38 euro, si colloca al terzo posto dopo le province di Treviso e Verona. Nell'ambito della provincia di Padova i contributi statali sono ripartiti nel modo seguente: scuola per l'infanzia 6.361.210,92 euro, scuola primaria 2.214.891,60 euro, scuole secondarie di I e II grado 209.690,86. 
A nostro avviso, sono tutti soldi sottratti alla scuola pubblica statale.


2 – Fecondazione artificiale

Una delibera della Regione Veneto ha alzato da 43 a 50 anni l’età entro cui l’accesso alla fecondazione assistita è garantito dal servizio sanitario nazionale. L’assessore regionale Coletto l’ha definita “una scelta di civiltà”, condivisa dalla sottosegretaria alla salute Martini. Il provvedimento è stato accolto non senza polemiche: la Federazione italiana delle società scientifiche di riproduzione ha stimato tra i 600.000 e i 700.000 euro i costi di un trattamento over 45. Anche Carlo Flamigni, componente del Comitato Nazionale di Bioetica e presidente onorario UAAR, ha sottolineato come le possibilità di successo, a una certa età, sono molto scarse, e ha invitato ad “accettare i limiti”; “le risorse sono poche, e giustamente le strutture pubbliche cercano di fare investimenti oculati”.

3 – Abusi
Si è svolta a Verona il 3 luglio, con l'intervento di una rappresentanza del nostro circolo locale, una manifestazione di solidarietà con gli ex alunni dell'Istituto per sordi A. Provolo, vittime di abusi sessuali da parte di religiosi.

Ricordiamo che alla Camera dei Deputati è stata depositata il 15.12.2010 una proposta di legge, a prima firma Turco, per l'istituzione di una solennità civile nazionale quale Giornata della memoria delle vittime italiane di reati di pedofilia commessi da religiosi.
La pdl consta di due articoli, individua proprio la data del 3 luglio in collegamento con la vicenda veronese, e mira a ricordare come monito i fatti accaduti ai giovani delle scuole di ogni ordine e grado.


4 – Selvazzano e gli altri
Basta entrare nel sito di un qualsiasi Comune. Fare una ricerchina in delibere/ordinanze/determine con parole chiave come “contributo”, “parrocchia”, “convenzione” o “associazione” e si apre il vaso di Pandora.
Ad esempio, in pochi secondi, puoi scoprire che la giunta comunale di Selvazzano Dentro con atto n. 108 del 25.05.11 ha deciso di investire 140.597,63 euro per la sistemazione del sagrato di proprietà esclusiva della parrocchia di S. Michele, in base ad una convenzione che tra l'altro impegna il comune a tenere sgombro lo spazio da sconvenienti manifestazioni politiche....
C'è qualcuno che vuole continuare il gioco? Noi siamo sempre interessati a raccogliere documentazioni di questo tipo...


5 – Divieti e deroghe

In ottemperanza di una direttiva del Ministero degli Interni, il prefetto di Padova Sodano ha emesso il 4 luglio scorso un'ordinanza in cui si regolamenta lo svolgimento di manifestazioni pubbliche politiche ed elettorali (nella forma di “attraversamento dinamico” o “manifestazione statica” … :-) ) nel centro storico. In pratica si vietano alcune zone, a cominciare dal Liston, e si vincola in maniera stretta, la possibilità di utilizzare le Piazze.
Indicativa la scala di valori che emerge da un atto come questo: da una parte la tutela delle attività commerciali e religiose, dall'altro l'esercizio di un diritto costituzionale.
La processione del Corpus Domini, quelle antoniane all'Arcella e in centro città o la Madonna dei Noli in piazza Garibaldi non intralciano la circolazione dei mezzi pubblici, non creano problemi ai commercianti, non intaccano il decoro del salotto cittadino? E, quando il 13 giugno cade in periodo elettorale, la presenza di candidati bene in vista in piazza del Santo, non fa assimilare quella celebrazione ad una manifestazione politica?


6 – Salboro incontra
Alcune riflessioni del nostro socio Massimo Albertin, a margine di un incontro pubblico che avrebbe dovuto parlare di “società plurale”:
 
Il dialogo interreligioso nella società contemporanea in un paese plurale

7 – Identità
C'è chi, assistendo al rito della messa, viene preso, anche dopo tanti anni di onorata miscredenza, da stupore; ad altri compare improvvisamente il buon umore, altri ancora si irritano pesantemente.
Ma presenziare ad una messa venetista in “puro” dialetto, come quella organizzata, in accordo col parroco locale, da un assessore “all'identità” di un nostro paesotto, deve essere proprio uno spasso per tutti :-)


8 – Regole e deroghe
Lo stato di disoccupazione, con verifica periodica delle Asl, consente l'esenzione dal ticket sanitario. E viene riconosciuto a seguito di iscrizione al Centro per l'impiego.
Il beneficio viene concesso anche alle suore di clausura, ma il vincolo ad una qualche procedura non lo digerisce il locale patronato Acli di Montagnana, perché loro, le suore, “un lavoro già ce l'hanno: quello di pregare per l'umanità”. Saremmo anche d'accordo; ma nel senso che la scelta di vita che hanno fatto può tranquillamente andare a carico dell'istituzione che le accoglie e non della società tutta.
Ma per quel “lavoro” non vorremmo, prima o poi, dover pure corrispondere la pensione.


9 Pirio
A Torreglia, alcune settimane fa, nel giorno della Traversata dei Colli, un gruppo di podisti ha portato sulla cima del colle Pirio una madonnina in lamiera simile a quella sparita mesi fa e mai ritrovata. Secondo quanto riportato da Il Mattino i dirigenti dell’associazione Giovane Montagna, organizzatori della Traversata, dichiarano di essere estranei all’iniziativa, evidentemente memori delle polemiche uscite dopo il trafugamento della madonnina e la collocazione del nanetto ad opera del “Collettivo Operazione Pirio”. Oggetto della contesa quanti sostengono che la posa di simboli religiosi sia un atto di prevaricazione e uno sfregio all’ambiente e altri che vogliono affidare il territorio alla “protezione” della Madonna.

10 – Testamento biologico
La campagna UAAR “Liberi di scegliere” sull'autodeterminazione terapeutica si rafforza in occasione della discussione, e probabile approvazione, alla Camera dei deputati del cosiddetto ddl Calabrò , la proposta di legge che di fatto rende inutile il testamento biologico. I primi articoli sono già stati votati.
Due sono le novità di rilievo della nostra campagna: la realizzazione di un nuovo spot intitolato Prima che sia troppo tardi, presente su Vimeo e su YouTube, e l'arricchimento della pagina della campagna http://www.uaar.it/liberi-di-scegliere

con una serie di link per inviare un messaggio e-mail ai vari gruppi parlamentari di Camera e Senato, allo scopo di manifestare la propria contrarietà all'approvazione di un disegno di legge liberticida, e di aggiornamenti vari sulle diverse iniziative. Il testo di base predefinito nell'email è liberamente adattabile, e anzi incoraggiamo a farlo.
Invitiamo soci e simpatizzanti a diffondere lo spot e ad informare della possibilità di far sentire la propria voce a deputati e senatori.


11 – Sbattezzi online

Gli sbattezzati che hanno deciso di condividere online il proprio sbattezzo sono più di mille. Sul sito sbattezzati.it, infatti, sono stati caricate oltre 1.100 risposte da parte delle parrocchie: un numero non comune, per iniziative di questo tipo. A maggior ragione in un paese in cui si dà un po’ troppo spesso per scontato che “tutti” debbano essere cattolici.
Sbattezzati.it è una bacheca virtuale dove ognuno può dar notizia della propria fuoriuscita dalla Chiesa cattolica nonché “uploadare” la copia del proprio sbattezzo, ma è anche una mappa del territorio che consente di studiare la dimensione del fenomeno. Si scopre così, per esempio, che le regioni dove è più diffuso sono la Lombardia e il Veneto. Naturalmente gli sbattezzi presenti sul sito sono solo una piccola parte di quelli realmente effettuati che, secondo una stima dell'UAAR che tiene conto dei download dei modelli di richiesta dal suo sito dovrebbero essere oltre ventimila.


12 –
In tv 
Dopo aver ricevuto il nulla-osta dalla Commissione parlamentare di vigilanza, l’associazione ha la possibilità di comparire in tv in quelli che una volta si chiamavano “Programmi dell’accesso” ed ora “10 minuti di …”. 
Il primo appuntamento è per venerdì 15 luglio alle ore 9,00 su Rai3. Il tema della puntata è "Valori etici in un mondo senza Dio"; contributi video di Giulio Giorello e Margherita Hack come premessa, e alcune domande rivolte dal conduttore al segretario nazionale e alla responsabile delle iniziative giuridiche.
Per la cronaca, l'audience della trasmissione veleggia tra i 200.000 e i 350.000 telespettatori. 


13 – I difetti degli atei
Chi l'ha detto che siamo perfetti? :-) Contributo per la riflessione….:: 
http://www.uaar.it/news/2011/06/06/alcuni-difetti-diffusi-tra-non-credenti/

14 – La cura
L’associazione dei medici cattolici tedeschi (BKA) avrebbe approntato una terapia per combattere l’omosessualità. Lo scrive Francesco Tortora sul Corriere della Sera, dando conto delle polemiche che la notizia ha scatenato. La federazione delle lesbiche e dei gay tedeschi (LSVD) ha definito “insultante” l’iniziativa, affermando che ancora una volta i membri della comunità cattolica dimostrano la loro omofobia. La cura, per giunta omeopatica, è acquistabile direttamente sul sito dell’associazione medica, e si accompagna a consigli psicologici e religiosi.

15 - A Bruxelles
Una delegazione UAAR si è recata nei primi giorni di luglio a Bruxelles, e ha partecipato a due iniziative in programma al parlamento europeo: la prima, l’incontro con il presidente del parlamento Jerzy Buzek organizzato dalla European Parliament Platform for Secularism in Politics; la seconda, la conferenza sulla diversità religiosa e i modelli di laicità organizzata nell’ambito del progetto Religare, in cui si è discusso di libertà di coscienza sui luoghi di lavoro, di laicità negli spazi pubblici e di finanziamento pubblico alle organizzazioni religiose (e non). La delegazione ha anche incontrato le associazioni belghe, alcune loro sezioni locali, i responsabili di alcuni progetti collaterali avviati da esse nonché i soci dell’Association Laïque Belgo-Italienne.

16 - Solidarietà
La pagina sul sito nazionale relativa alla campagna di solidarietà internazionale è stata aggiornata:
http://www.uaar.it/uaar/campagne/solidarieta/
La nuova pagina non fungerà più, come in precedenza, da collettore di fondi da destinare ad un progetto specifico come e' stato per le scuole ugandesi "Isaac Newton" e "Mustard Seed", ma e' un elenco di progetti meritevoli di essere finanziati con relativi link alle raccolte di fondi già poste in essere da altri soggetti internazionali. Chi volesse contribuire non deve fare altro che seguire i link sulla pagina e provvedere al pagamento sul sito dell'organizzazione che raccoglie i fondi.
L'UAAR ha al momento devoluto la somma di 500 euro all'Emitos Girls Humanist Football Club, in base ad una recente deliberazione del Comitato di Coordinamento.

17 - UAAR virtuale
Di seguito un elenco di tutti i luoghi virtuali gestiti dall'associazione in cui è possibile comunicare in qualche modo 
con gli altri. Si va dalle varie mailing list, alcune riservate altre a cui possono iscriversi anche i non soci, ai vari canali 
web in cui non e' richiesto essere soci. Per le mailing list è descritta anche la modalità di sottoscrizione.

Mailing list [uaar]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/uaar
Descrizione: Mailing list per discussioni sulle attività associative e per la comunicazione tra CC e soci. Aperta ai soli soci UAAR e moderata. Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
uaar-subscribe@yahoogroups.com

Mailing list [uaar_no-mod]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/uaar_no-mod
Descrizione: Riservata ai soci già iscritti alla ML [uaar] ma non moderata, quindi aperta a qualunque discussione. Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
uaar_no-mod-subscribe@yahoogroups.com

Mailing list [ateismo]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/ateismo
Descrizione: Un "microfono aperto" sull'ateismo, aperta a tutti e destinata a discussioni inerenti la non credenza e la laicità. Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
ateismo-subscribe@yahoogroups.com

Mailing list [circoliuaar]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/circoliuaar
Descrizione: Destinata a discussioni sulle attività dei circoli. Riservata a coordinatori, referenti, e altri soci attivi dei circoli segnalati dai coordinatori (in numero limitato). Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
circoliuaar-subscribe@yahoogroups.com

Mailing list [oraalternativa]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/oraalternativa
Descrizione: Aperta a tutti e destinata a discussioni sull'esonero dall'insegnamento della religione a scuola e sull'istituzione dell'ora alternativa. Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
oraalternativa-subscribe@yahoogroups.com

Mailing list [iusuaar]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/iusuaar
Descrizione: Riservata ai soci UAAR che abbiano competenze giuridiche. Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
iusuaar-subscribe@yahoogroups.com

Mailing list [informatici_uaar]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/informatici_uaar
Descrizione: Riservata ai soci UAAR che abbiano competenze informatiche. Iscrizione: Inviando un messaggio vuoto a
informatici_uaar-subscribe@yahoogroups.com.

Mailing list [celebrantiuaar]
Homepage:
http://groups.google.com/group/celebrantiuaar
Descrizione: Dedicata a chi è interessato o intende adoperarsi per la celebrazione di riti laici.
Iscrizione: Dal link in homepage.

Mailing list [uaaroneri]
Homepage:
http://it.groups.yahoo.com/group/uaaroneri
Descrizione: Nata come supporto alla campagna sugli oneri di urbanizzazione secondaria riversati dai comuni alle confessioni religiose. Iscrizione: Dal link in homepage o inviando un messaggio vuoto a
uaaroneri-subscribe@yahoogroups.com.

Forum dell'UAAR
Homepage:
http://forum.uaar.it
Descrizione: Forum di discussione svincolato dalla posta elettronica e gestito da interfaccia web. Aperto a tutti con all'interno un'area riservata ai soci. Iscrizione: Dal link in homepage

Blog "Ultimissime UAAR"
Homepage:
http://www.uaar.it/news
Descrizione: Il principale blog italiano sui temi religiosi. Pubblicazione continua di notizie con possibilità di commento e fruizione tramite feed.

Pagina UAAR su Facebook
Indirizzo:
http://www.facebook.com/UAAR.it
Descrizione: Pagina pubblica dell'UAAR sul noto social network.

Gruppo UAAR su Facebook
Indirizzo:
http://www.facebook.com/group.php?gid=49322830960
Descrizione: Gruppo dei fan dell'UAAR presenti su Facebook.

Gruppo Sbattezzo su Facebook
Indirizzo:
http://www.facebook.com/group.php?gid=38805751985
Descrizione: Un gruppo specifico per chi è interessato alla procedura di sbattezzo e/o vuole condividere il suo.

Canale su Twitter
Indirizzo:
http://twitter.com/UAAR_it
Descrizione: I cinguettii UAAR sulla piattaforma di microblogging.

Gruppo su Anobii
Indirizzo:
http://www.anobii.com/groups/0151802db9aa57dbbd
Descrizione: Gruppo UAAR degli amanti della lettura.

Gruppo su LinkedIn
Indirizzo:
http://www.linkedin.com/groups?gid=165947
Descrizione: La rete professionale dei soci e dei simpatizzanti UAAR.

Tblog su Tumblr
Indirizzo:
http://uaar-it.tumblr.com
Descrizione: Pagina UAAR dedicata alla satira ed all'umorismo ateo.

Canale su YouTube
Indirizzo:
http://www.youtube.com/user/uaarit
Descrizione: I video dell'UAAR sulla storica piattaforma di condivisione.

Canale su Vimeo
Indirizzo:
http://vimeo.com/uaar
Descrizione: Piattaforma alternativa per la condivisione dei video dell'UAAR.


18 – Erogazioni liberali
Una precisazione su una distorsione riemersa di recente in occasione della scadenza delle dichiarazioni dei redditi. A chi è orientato ad associarsi con versamento di quota superiore a quella ordinaria di 25 euro, quindi come sostenitore/benemerito, conviene allo stato attuale fare due versamenti distinti: uno per l'appunto per la quota ordinaria, e l'altro come erogazione liberale, perché la quota d'iscrizione non e' deducibile fiscalmente, mentre l'erogazione liberale lo e' in toto. Per esemplificare: il socio benemerito che versa 100€ non deduce nulla, l'ordinario che esegue a parte un'erogazione liberale di 75€ la porta invece in deduzione pur pagando lo stesso importo complessivo.

19
– Nuovo numero
Il numero di telefono del circolo, per informazioni e contatti operativi, è cambiato. Adesso è: 349-3911201.



------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per contatti: 
padova@uaar.it
www.uaar.it/padova
cell. 349-3911201

Per sostenere economicamente il circolo: 
- Carta Superflash di Cassa Risparmio Veneto n. 5342 0704 0014 1833  intestata a Marullo Stefano – cassiere pro tempore – Cooordinate Iban: IT90 E062 2567 6845 1030 2534 230
- Carta Postepay di Poste Italiane n. 4023 6004 7464 2743 intestata a Ferialdi Marco – coordinatore pro tempore.

N.B.: E' bene ci segnaliate tramite e-mail o sms l’avvenuto versamento.